Our website uses cookies to offer a better user experience and we recommend you to accept their use to fully enjoy your navigation. If you want to know more or opt out of all or some cookies, see our Privacy Policy

Rings for Planet Earth

14.02 - 07.03.09

"Rings for Planet Earth" non è solo una mostra di gioielli contemporanei, ma anche un momento di riflessione su di un tema che inevitabilmente riguarda tutti noi, le nostre abitudini, i nostri comportamenti. La mostra, curata dalla designer giapponese Akiko Ban, è stata concepita come un evento itinerante proprio per poter sensibilizzare il più ampio numero di persone possibili. Tokyo è stata la prima città ad ospitarla, con un forte impatto tra gli addetti ai lavori, appassionati d'arte e mezzi di informazione. Segno questo che le problematiche ambientali sono percepite sempre di più come urgenti e non più procrastinabili nel tempo. Perchè si è scelto il gioiello per richiamare l'attenzione su di una tematica così delicata per la nostra vita? Per due semplici motivi; primo perchè il tema è la terra, un vero e proprio gioiello della natura, unico in tutto il cosmo conosciuto, e secondo perchè i gioielli rappresentano l'espressione più intima dei nostri stati d'animo, delle nostre gioie ma anche delle nostre paure. Tra tutti i gioielli, l'anello è sicuramente quello che meglio incarna il simbolo dell'unione, della promessa di uno legame indissolubile. Così come doniamo un anello ad una persona amata, è stato proposto a quattordici designer di fama internazionale di dedicare un anello a quell'unione inscindibile che esiste tra l'uomo e il suo pianeta. Potremmo considerarlo come il bene più prezioso, il bene supremo da tutelare e amare, dato che questa dimora rappresenta il nostro presente e il nostro futuro. Dunque, quattordici visioni del nostro pianeta, quattordici motivi diversi per indossare uno stesso anello, ed infine quattordici modi diversi per condividere uno stesso comune amore. Forse questo piccolo gesto non cambierà il mondo, ma almeno ci aiuterà a ricordare quanto il destino dell'uno dipende da quello dell'altro.

Desinger:
Akiko Ban, Yu-Chun Chen, Claudia Cucchi, Jantje Fleischhut, Azusa Fukawa, Mari Ishikawa, Doris Maninger, Rita Marcangelo, Stefano Marchetti, Lucia Massei Shunichiro Nakashima, Carla Nuis, Gitte Nygaard, Karin Seufert

 


 

 

 

More in this category: « Monika Brugger